“Tutto quanto avviene lungo un asse ideale che va dai fornitori ai clienti per soddisfare la domanda del mercato”: è questa la definizione di “supply-chain” fornita dal Supply Chain Councll. E il “supply-chain management” è una filosofia di business volta a promuovere integrazione, visibilità, rapidità e fiducia nella supply-chain. Come? Intervenendo su tutti quei processi di gestione aziendale che consentono di ottimizzare la fornitura di prodotti, servizi e informazioni al cliente.

CONOSCIAMOCI MEGLIO
Clicca QUI per partecipare al nostro sondaggio

rispondi a 2 semplici domande (ci vogliono circa 60 secondi)
ci aiuterai a conoscere i settori che interessao a te e alla tua azienda!

Nella nostra visione esistono due assi del sapere, che abbiamo chiamato verticale e orizzontale. L’asse verticale è relativo al sapere specialistico con il quale ciascun attore agisce all’interno della propria funzione: ad esempio un buyer dovrà conoscere le tecniche di selezione e qualifica dei fornitori, di negoziazione, ecc. L’asse dei sapere orizzontale è invece quello che per-mette la comunicazione, la relazione e l’integrazione con i partner lungo la filiera. Mentre per il primo asse esiste una vasta offerta formativa, per il secondo abbiamo predisposto un progetto dedicato. E riteniamo utile darvene testimonianza.
Negli ultimi anni l’ambiente in cui operano le imprese è profondamente mutato. La Supply Chain ha assunto una valenza strategica per qualsiasi tipo di impresa, piccola, media o grande, perché può contribuire in maniera determinante ad aumentare la redditività dell’intero “processo” aziendale ottimizzandone le fasi da un lato, e riducendo gòli sprechi dall’altro.Mentre la gestiontradizionale si occupa sopratutto dei flussi materiali ed immateriali (informazioni) all’interno dell’impresa, nella logica della Supply Chain si tende a coinvolgere anche i soggetti a monte (fornitori) e a valle (clienti) dell’Azienda. Essa infatti non può essere vista come unità autonoma, ma come configurazione-costellazione con rapporti di rete sempre più complessi e stretti con gli altri partners esterni, rapporti che condizionano tutte le operazioni di produzione (Pianificazione, Acquisti, Logistica) e di vendita (Distribuzione, Scorte, Livello di servizio).
E poiché il ‘focus’ principale dell’attività aziendale è quello di soddisfare le esigenze del cliente, pur con un occhio ai costi, la Supply Chain punta a costruire, consolidare ed ottimizzare i legvami ed il coordinamento fra Fornitori, Azienda e Clienti.

CONOSCIAMOCI MEGLIO
Clicca QUI per partecipare al nostro sondaggio

rispondi a 2 semplici domande (ci vogliono circa 60 secondi)
ci aiuterai a conoscere i settori che interessao a te e alla tua azienda!

 

Dott. Marco Ascoli Marchetti

Area Acquisti e Logistica

Sida Group