Trovare lavoro è un lavoro? certo che lo è! E come ogni lavoro non  può essere improvvisato, ma necessita di strategia e tecnica. Dire “Ho inviato 30 curricula oggi” non è sinonimo di efficacia, è necessario avere chiaro l’obiettivo professionale e utilizzare gli strumenti adeguati per raggiungerlo.

Chiariamo subito che trovare lavoro non è un obiettivo professionale, l’obiettivo professionale è il ruolo o la professione specifica desiderata. E’ necessario prendere coscienza però che la definizione dell’obiettivo professionale non è scontata e può subire variazioni nel tempo. Richiede quindi un grande sforzo e può anche non coincidere con il percorso formativo e professionale intrapreso fino a quel determinato momento. Di conseguenza è consigliabile partecipare ad incontri di orientamento professionale, bilancio delle competenze, counselling individuale… (leggi anche Orientamento permanente).

Stabilito l’obiettivo è utile utilizzare il modello di analisi SWOT per comprendere:

  • Propri punti di forza: da mantenere (es. ottima conoscenza della lingua inglese)
  • Propri punti di debolezza: da migliorare (es. scarsa conoscenza del Social Media Marketing)
  • Opportunità offerte dal contesto (es. seguire un corso di Social Media Marketing)
  • Minacce del mercato (es. alta richiesta di Social Media Manager lontano dalla residenza)

Solo dopo aver eseguito questi due passaggi, indagine obiettivo professionale e analisi dello stesso, si può attivare la ricerca di lavoro. Gli strumenti base per rendere questa ricerca efficacie sono cinque:

  1. Planning di ricerca
  2. Registro contatti
  3. Banche dati aziendali/autocandidature
  4. Autovalutazione del colloquio

Il planning di ricerca è una programmazione sistematica e mensile. L’obiettivo è organizzare la ricerca in singole attività definite nel tempo, quindi ottimizzando le azioni da svolgere evitando ripetizioni o dimenticanze. Ad esempio lunedì mattina controllo gli annunci di lavoro, il pomeriggio vado al corso di formazione, martedì mattina controllo il personal branding on-line, martedì pomeriggio inoltro le autocandidature…

Candidarsi a tutti gli annunci di lavoro una tantum non è produttivo, è efficacie candidarsi costantemente (almeno una volta a settimana) agli annunci in linea con l’obiettivo professionale. Inoltre è fondamentale creare un “registro contatti” nel quale, per ogni candidatura, specificherò: data del contatto, azienda, ruolo ed eventuali ulteriori informazioni. La funzionalità di questo registro è tangibile nel momento in cui l’azienda chiama; rispondere “non mi ricordavo di essermi candidato” brucia già la candidatura, rispondere invece “sì mi ricordo dell’annuncio, è per la posizione di social media manager” dimostra interesse per l’azienda e pone le basi per proseguire la selezione in modo ottimale.

Gli annunci presenti on-line sono solo un canale di ricerca, ricoprono un ruolo importante le candidature spontanee e le banche dati aziendali. L’autocandidatura si compone necessariamente del curriculum e della lettera di presentazione. Per aumentarne l’efficacia è utile individuale il responsabile risorse umane dell’azienda di interesse, tramite una ricerca su LinkedIn ad esempio, ed inoltrare direttamente a lui la candidatura. Sia per l’autocandidatura che per le banche dati aziendali è importante inviare il curriculum ogni due mesi in modo da essere sempre “in prima linea”.

L’ultimo strumento è il modulo di autovalutazione del colloquio. Dopo ogni colloquio il file va aggiornato con: domande che ci hanno messo in difficoltà, valutazione del linguaggio paraverbale e come porsi e rispondere la prossima volta.

Questi strumenti sottendono ad una idea di base: trovare lavoro richiede che il candidato sia attivo nella ricerca del lavoro.

Continua a muoverti e avrai molte probabilità di inciampare in qualcosa, forse quando meno te lo stai aspettando. Io non ho mai sentito di qualcuno che sia inciampato in qualcosa stando seduto” Charles Franklin Kettering

 

Sebastiano Brizzi

Management Academy Sida Group srl Verona

Product Manager – Area Risorse Umane