Da sinistra, Maurizio Margiotta di Mps, Guido Guidi, presidente Consorzio Marche Maraviglia, e Noreno Pieroni, asessore regionale al Turismo

Da sinistra, Maurizio Margiotta di Mps, Guido Guidi, presidente Consorzio Marche Maraviglia, e Moreno Pieroni, asessore regionale al Turismo

Ricostruire una destinazione Marche dopo il dramma del terremoto. E portare gli operatori europei a conoscere il territorio, in una logica macroregionale da commercializzare. Ecco Like Tourism 2016: il 5 e 6 dicembre, grazie all’evento formativo dedicato al turismo, gli operatori di settore si ritroveranno all’Hotel Excelsior La Fonte di Portonovo per confrontarsi e discutere sulle dinamiche del turismo, soprattutto dopo gli eventi legati al sisma che ha colpito il cuore e le imprese delle Marche. Mentre la grande novità del 2016 sarà il workshop con i 40 tour operator, tra i maggiori d’Europa, che si terrà il pomeriggio del 6 dicembre. Una sessione in cui i partecipanti avranno la possibilità di relazionarsi direttamente con realtà internazionali di assoluto livello. Un modo per accrescere ulteriormente la propria conoscenza del settore, e soprattutto un’opportunità per entrare in contatto con realtà internazionali interessate ai nostri territori.

<<Quest’anno la parola d’ordine è Resilienza – ha spiegato l’imprenditore e organizzatore di Like Tourism Guido Guidi in conferenza stampa – dopo le vicende legate al sisma che ha colpito la nostra regione dobbiamo stringerci per ripartire, ridefinendo una destinazione Marche. Like Tourism, attraverso le sue pillole formative di cultura turistica, vuole disseminare concetti che possano servire come stimolo per un successivo personale approfondimento da parte dell’imprenditore e dell’operatore di questo settore>>. <<La Regione Marche, in stretto rapporto con un sistema di ricettività legato al privato, si impegna affinchè per il prossimo triennio venga rafforzata la promozione turistica del territorio – ha proseguito l’assessore regionale al turismo Moreno Pieroni – e soprattutto sia rilanciata l’immagine delle Marche attraverso anche una campagna aggressiva verso Paesi a noi congeniali. Puntiamo a migliorare l’accoglienza, e per questo siamo impegnati a rivalutare e migliorare tutto il sistema collegato agli Iat, sia regionali che territoriali>>. Una partnership storica, invece quella tra Confcommercio e Like Tourism: <<un binomio che ci vede impegnati sin dalla prima edizione – ha commentato il Direttore Confcommercio Marche Centrali, Massimiliano Polacco, tramite una nota inviata – quando si parla di formazione, di crescita professionale, di aggiornamento delle conoscenze e delle capacità di business, di miglioramento della competitività per le imprese del turismo e dell’accoglienza, la nostra organizzazione non può che aderire con forza e convinzione>>. E tra i main partner dell’evento c’è Monte dei Paschi di Siena. <<La nostra partecipazione a questo importante momento di analisi e riflessione del comparto turistico marchigiano è la prova che Banca Mps è al fianco degli imprenditori, delle famiglie e dei lavoratori di questa straordinaria e laboriosa terra – ha sottolineato Maurizio Margiotta, Responsabile Direzione Territoriale Mercato di Ancona Mps – il turismo è una delle industrie trainanti delle Marche. E’ un settore articolato che vanta un’offerta diversificata e adatta a qualsiasi gusto, anche ai più esigenti, spaziando tra arte, natura, cultura, letteratura, enogastronomia, dal mare alla dorsale appenninica>>.

IL PROGRAMMA

Il via lunedì 5 dicembre con la sessione plenaria del primo giorno (ore 9) dal titolo “Le Marche ripartono: un tavolo tecnico per ricostruire una destinazione”. I relatori: Francesco Palumbo (Direttore Generale Turismo Mibact), Simona Teoldi (Dirigente P.F. Turismo, Commercio e Tutela dei consumatori Regione Marche), Flavio Corradini (Rettore Unicam) e Bruno Bertero (Direttore Marketing Turismo Friuli Venezia Giulia). Moderatore: Piergiorgio Togni. A seguire, dalle 11, si apriranno gli speech formativi suddivisi nelle tre macroaree tematiche: “Gestione e controllo”, “Sales e marketing”, “Pianeta accoglienza”. Mentre la seconda giornata di Like Tourism si aprirà con la sessione plenaria dal titolo “Macroregione: una nuova destinazione?”. I relatori di martedì 6 dicembre saranno: Riccardo Strano 8Strategia Macroregione Adriatico-Ionica e Cooperazione Territoriale Europea), Alessandra Priante (International Relations Manager), Massimiliano Polacco (Direttore Confcommercio Marche Centrali). Moderatore: Carlo Pesaresi, Presidente Consorzio Marche Spettacolo.  Dopo gli interventi, dalle 11, si darà nuovamente avvio agli speech formativi. E alle 15 si terrà un focus sulla Macroregione con la presentazione delle destinazioni turistiche macroregionali da parte degli esponenti degli Enti turistici.

INCONTRI B2B

Sono la grande novità di Like Tourism 2016. Nella seconda giornata del meeting (6 dicembre) i partecipanti potranno prendere parte all’incontro B2B, in modalità speed contact, con alcuni tra i maggiori tour operator d’Europa: circa 30 buyer provenienti da Francia, Belgio, Svezia, Germania, Bulgaria, Polonia, Italia, Regno Unito, Austria,  Paesi Bassi. Tra i maggiori: GRELAND (Polonia), VIAGGI.PL (Polonia), RETTER REISEN (Austria), ENZIAN REISEN (Germania), ASCHENBRENNER (Germania), TUI FRANCE (Francia), BOHEMIA (Bulgaria), SKY TRAVEL (Bulgaria). Una sessione in cui i partecipanti avranno la possibilità di relazionarsi direttamente con realtà internazionali di assoluto livello. Un modo per accrescere ulteriormente la propria conoscenza del settore, e soprattutto un’opportunità per entrare in contatto con realtà internazionali interessate ai nostri territori, con l’obiettivo di ampliare la visione sul mondo del turismo. Una modalità di grande interesse per i nostri operatori che potranno incontrare buyer stranieri senza dover partecipare a fiere nazionali o estere con i relativi costi onerosi. Per quest’anno Like Tourism offrirà a tutti i partecipanti l’occasione davvero imperdibile di entrare in contatto con figure di riferimento del mondo del turismo internazionale, in modo da favorire uno scambio di informazioni preziose, utili ad arricchire un bagaglio culturale di settore di cui ogni imprenditore potrà fare tesoro ed utilizzare nel proprio business. Mai, prima d’ora, Like Tourism aveva offerto un’opportunità di questo tipo. E l’eco di tale novità sta facendo crescere l’attesa tra gli imprenditori e i professionisti che si troveranno a prenderne parte.

(foto di Silvia Baldini)