chinaQuando si parla di Cina di norma ci assale sicuramente una certa curiosità circa un mondo che solamente negli ultimi tempi ha aperto le proprie porte raccontando il suo modo di pensare e i suoi valori.

Maggiore è la curiosità se si ha l’ambizione di porre l’attenzione su un aspetto ai più sconosciuto o perlomeno poco indagato, vale a dire sul percorso formativo e di carriera degli uomini politici in Cina.

Chiaramente slegando il discorso dalla forma di Governo Cinese, ben nota e sicuramente lontana dal nostro concetto di democrazia, presenta notevole interesse la modalità di scelta che viene operata nell’unico partito esistente ed in particolare la modalità di crescita degli stessi.

E’ la Lega della Gioventù Comunista Cinese la principale organizzazione politica giovanile della Repubblica Popolare Cinese, la quale svolge il compito di formare le nuove generazioni indottrinandole su ciò che concerne i valori rivoluzionari e gli ideali comunisti.

Per capire la portata dell’organizzazione e dell’importanza che riveste nella società cinese basta dire che nel 2007 contava quali iscritti più di 73 milioni di giovani e molti degli attuali esponenti politici ne hanno fatto parte tra cui ad es. l’attuale Presidente, nonché segretario generale del partito Xi Jinping ed il suo predecessore Ju Hintao, il quale sotto la sua gestione della Lega giovanile diede avvio ad un  processo che ha portato sempre più i giovani che si sono formati in questa organizzazione a ricoprire ruoli nel Comitato Centrale o come funzionari di partito nelle principali città.

Chiaramente questa organizzazione giovanile oltre che svolgere il ruolo di centro educativo svolge anche un ruolo di selezione stessa dei potenziali futuri dirigenti, in quanto non tutti riescono poi ad accedere alle cariche del Partito Comunista Cinese.

Ciò che risulta di notevole interesse è senza dubbio una similitudine che si riscontra tra i politici cinesi e quelli degli altri paesi, in particolare la vocazione per la politica fin dalla giovane età, segno che una componente fondamentale sono le cosid0dette “Soft Skills” che connotano la figura politica.

Leadership, capacità organizzative e di costruzione di un team, resilienza, senso di responsabilità sono elementi fondamentali che debbono completare il profilo di coloro che ambiscono a guidare qualsiasi organizzazione che sia aziendale o politica.

Molti non riescono a metterle a frutto, sono proprio i centri educativi che hanno il compito di far crescere la personalità della figura, la quale poi deve sicuramente ed in maniera consigliabile fare il giusto percorso dal basso, la cd. “gavetta” per formarsi e consolidare la sua posizione.

Nei politici cinesi, la crescita dal basso appare come una condizione imprescindibile per poter avere i gradi a dimostrazione di una capacità di crescita e di assunzione di nuove responsabilità.

Il legame con il territorio diventa una palestra dove gli stessi si mettono in mostra nei confronti dei capi del partito, d’altronde non potrebbe essere il contrario vista la complessità delle problematiche circa lo sviluppo di zone interne della Cina dove la maggior parte della popolazione vive in condizioni di notevole difficoltà rispetto ai grandi centri produttivi.

di Alessandro Massi

Management Academy Sida Group

Area Finance e Risk Management